WYN STARKS

 

Pop star. Cantante neo soul. Un mix di inclusione black. Wyn Starks celebra con orgoglio la propria diversità con Who I Am, singolo che ha debuttato nella tv statunitense durante l'edizione 2022 di American Idol, con un'esibizione che ha lasciato tutti a bocca aperta rivelando al mondo un nuovo talento.
 

Ispirato dai leggendari Stevie WonderMichael Jackson e Prince e dallo splendore moderno di Leon BridgesThe Weeknd e Sam Smith, Starks inizia con una melodia e poi avvolge il suo impressionante falsetto attorno a testi che rispecchiano l'emozione che sta provando in quel momento, creando un feeling unico.

 
“Ho sempre amato le persone. Ho sempre voluto lasciare un impatto sulle persone attraverso la musica. Voglio che la mia musica unisca”, dice Starks. “Voglio che crei questo sentimento di amore, accettazione e creatività. Voglio che susciti tutte queste emozioni, perché quando ascolto buona musica la sento davvero".

 

Sua madre ascoltava sempre musica e così il giovane Starks sviluppa rapidamente un amore per i grandi della Motown. Ricorda di essersi immerso anche nel vortice del pop, del rock degli anni '80 e dell'R&B dei '90 che risuonava dagli altoparlanti dell'autobus, durante il tragitto scuola-casa. Tutto ciò lo ha ispirato, ancora prima che si rendesse conto che la musica era ciò per cui era nato. 
 
Solo di recente Starks ha scoperto in pieno il proprio percorso artistico. Qualche anno fa lascia la sua Minneapolis e si trasferisce a Nashville. Qui incontra Fred Williams (Built By Titan), produttore dei Jonas Brothers, Sara Bareilles, Adam Lambert e Talib Kweli, tra i tanti.
 
"Trasferirmi qui ed essere circondato da persone amorevoli e solidali mi ha aiutato a diventare quello che sono oggi". Sono stato così critico con me stesso per così tanto tempo. Ero solo mascherato da molti meccanismi di sopravvivenza per adattarmi alla realtà. Mi sentivo come se stessi trattenendo questa parte di me. La cosa bella è che qui le persone mi amano per quello che sono".
 
Intercettato dai radar della Curb Records, importante label della capitale del Tennessee, nel 2019 debutta con la ballad Circles che raggiunge quasi 2 milioni di streaming, un anno dopo la pandemia blocca la campagna dell'EP Who I Am. Nel 2021 esce il primo album Black is Golden, un grido di speranza inclusivo tra ballad gospel, brani uptempo, classici soul e inni pop. Wyn Starks trova pieno sfogo artistisco.
 
Sul finale della pandemia e nell'industria musicale statunitense ancora in affanno, nel 2022 Starks presenta Who I Am in tv ad American Idol. La sincerità e la forza della sua interpretazione sorprendono il pubblico in studio che lo acclama ripetutamente, Simon Cowell rimane senza parole, Sofia Vergara in lacrime.

 

Who I Am è una canzone davvero fantastica, può essere suonata ancora fra molti anni, sembra scritta ieri.

 

Un artista eccezionale resiste alla prova del tempo. Wyn Starks vuole essere quell'artista.