KELEKETLA! REMIXES

 

Sarà disponibile solo in digitale dall'1 dicembre, nella giornata che celebra il 59° anniversario dell'indipendenza della Papua Occidentale, 'Keleketla! Remixes', ovvero l'album di reworks tratto dal disco collaborativo dei Coldcut pubblicato lo scorso luglio.

Nato come terreno d'incontro tra i co-fondatori della Ninja Tune Jon MoreMatt Black (Coldcut) e un gruppo di musicisti sudafricani, introdotti ai due inglesi dall'associazione benefica In Place Of War, l'idea di Keleketla! presto prese il largo da Johannesburg verso le scene artistiche di Londra, Lagos e Los Angeles, ma la musica come strumento di attivismo politico rimase il tema chiave del progetto.

 

Amici della famiglia Wenda e sostenitori a lungo termine della campagna per la Papua Occidentale libera, i Coldcut hanno invitato il leader politico Benny Wenda a contribuire al disco. 'Papua Merdeka', remixato da Machinedrum e Floyd Lavine, prodotto dai due britannici insieme al compianto Tony Allen, è  un'accorata invocazione politica guidata da Wenda, un appello alla libertà per la nazione della Papua Occidentale dall'Indonesia, da cui lo stesso Wenda è fuggito nel 2004 dopo essere stata perseguitato dai militari indonesiani. Adesso conduce una vita tranquilla nella campagna inglese di Oxford, dove sono state registrate le voci di Benny, sua moglie Maria e la figlia Koteka adattate per la traccia.
 
'Quando ero bambino il mio villaggio è stato bombardato dai militari indonesiani e molti della mia famiglia sono stati uccisi. Successivamente ho iniziato a fare una campagna pacifica per liberare il Paese dall'occupazione indonesiana. Per questo sono stato arrestato, torturato e minacciato di morte. Sono riuscito a scappare nel Regno Unito. La mia gente sta ancora soffrendo. Centinaia di migliaia di persone sono state uccise. Tutto ciò che vogliamo è vivere senza paura e che la Papua Occidentale diventi un paese libero e indipendente, dichiara Benny Wenda. Per favore, ascoltate il grido di aiuto della mia gente. Papua Occidentale libera!'
 
La storia della conquista genocida di quel lembo di terra situato all'estremità occidentale della Nuova Guinea da parte dell'Indonesia, esclusivamente per estrarre oro e legname, e la coraggiosa resistenza del popolo sono documentate nell'avvincente video di 'How Long to Freedom?', girato dalla regista Dinaz Stafford.

 

 

 

© 2021 GOOD ONES PR 

Music PR Services Italy
  • spotifybiancopersito
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle