HIATUS KAIYOTE

 

La band nu-soul annuncia l'album di remix Mood Variant, in uscita il 3 aprile su Brainfeeder e anticipato dal doppio singolo Red Room (Nick Hakim Remix) e Get Sun (Georgia Anne Muldrow Remix), già disponibile.
 

L'approccio caratteristico soul indie di Nick Hakim reinventa Red Room donandole un'aria di mistero mentre le sconfinate muse di VWETO III di Georgia Anne Muldrow si riversano in una rielaborazione funk stridente di Get Sun. Tra gli altri talenti coinvolti, Mood Variant arruola produttori come MndsgnStro ElliotDJ Khalil,  i compagni di etichetta Brainfeeder TeebsSalami Rose Joe Louis e altri.

 
Mood Variant arriva dopo il travolgente successo del quasi omonimo album acclamato dalla critica Mood Valiant, attualmente nominato come miglior album nella categoria Best Progressive R&B Album ai Grammy 2022 di aprile.

 
La produzione dell'album è durata sei anni, durante i quali la band, già tre volte nominata ai Grammy, ha trascorso del tempo in tour, ultimando le fasi della scrittura e registrando alcune session durante un viaggio del 2019 a Rio de Janeiro che li ha portati a lavorare con il leggendario arrangiatore Arthur Verocai. L'album è stato elogiato da The ObserverMojoCLASHNPRBandcamp DailyBleepRough Trade, mentre la band è stata intervistata  approfonditamente dal New York Times, è stata protagonista di What's In My Bag di Amoeba e con un live su Tiny Desk di NPR, ottenendo un successo estatico.

 

Hiatus Kaiyote sono una band australiana formata da Naomi "Nai Palm" Saalfield (chitarra, voce), Paul Bender (basso), Simon Mavin (tastiere) e Perrin Moss (batteria). La musica del gruppo è stata oggetto di sampling su numerose produzioni di The Carters (Beyonce e Jay-Z), Kendrick Lamar, Anderson .Paak, Chance The RapperDrake, che ha voluto Nai Palm tra i partner del suo album Scorpion. Sono stati elogiati da leggende come Erykah Badu, Questlove, Prince e tra i fan più recenti si citano anche SZA, Little Simz, Virgil Abloh, Doja Cat, Willow Smith, Nubya Garcia, Loyle Carner, Kehlani, Tom Misch, Lianne La Havas e Bradley Zero